30 Mag 17:41

lat 42° 47′ 12”, LONG 10° 16′ 28”

Cerca
Close this search box.
30 Mag 17:41

lat 42° 47′ 12”, LONG 10° 16′ 28”

Cerca
Close this search box.

|

Botanica Profumata

La Via della Lavanda: un itinerario unico tra le piante dell'Isola d'Elba

Scopri le piante dell’Isola d’Elba e la varietà di sfumature che tingono i suoi paesaggi indimenticabili: innamorati dei suoi percorsi, degli itinerari unici e dei suoi scorci mozzafiato, che ti regaleranno uno sguardo a picco tra cielo, terra e mare.

Le proprietà benefiche e curative della lavanda

L‘olio essenziale di lavanda è noto fin dall’antichità per le sue proprietà rilassanti, calmanti e lenitive. Si tratta di una pianta che ha una lunghissima tradizione e una storia affascinante: il suo nome scientifico, lavandula, deriva dal gerundio latino “lavare”, poiché era ampiamente conosciuta e utilizzata su viso, capelli e corpo già nel Medioevo per le sue importanti proprietà detergenti e antisettiche. L’olio estratto di lavanda veicola infatti attivi dalle capacità antinfiammatorie, lenitive ed elasticizzanti, e agisce come balsamo riparatore per la pelle stressata e stanca.

Le proprietà della lavanda sulla pelle sono incredibilmente varie: può essere utilizzata efficacemente per favorire la guarigione di scottature solari, ustioni, piccole ferite, punture di insetto e per la cura di alcuni disturbi della sfera cutanea come dermatiti, orticarie, acne e impurità della pelle. La sua inconfondibile fragranza naturale la rende di frequente adozione in aromaterapia come alleato contro le tensioni psicofisiche, nonché per il ripristino di un’immediata sensazione di serenità e benessere, ma diventa anche un coadiuvante perfetto come olio per massaggi nel trattamento di dolori e contratture muscolari.

Il profumo di lavanda d’altronde conserva proprietà fortemente calmanti, ansiolitiche, antidepressive e sedative, ed è in grado di agire sul sistema nervoso centrale grazie alla presenza del linalolo e del linalil acetato, che lo rendono un alleato insuperabile contro lo stress quotidiano.

La lavanda selvatica è una delle piante più emblematiche dell’Isola d’Elba

Tra le piante dell’Isola d’Elba più emblematiche, la lavanda cresce rigogliosa e colora il panorama circostante con la sua maestosa presenza e l’irresistibile profumo. Immagina di trovarti in un luogo in cui l’area è permeata da un aroma dolce e rilassante, dove ogni angolo dell’isola invita a respirare, a goderti con tranquillità il momento: in questo scenario, la botanica elbana emerge come vera protagonista, e la lavanda diventa la nobile regina nel suo regno di fiori, colori, odori, e fragranze.

Il miele di lavanda selvatica – e in questo caso vale proprio la pena di dire dulcis in fundo! – rappresenta un prodotto della tradizione enogastronomica da non perdere, connubio perfetto tra natura e tradizione: il suo gusto porta con sé tutta la genuinità dei suoi fiori e fornisce un’esperienza indimenticabile per ogni palato.

Il significato spirituale della lavanda

La lavanda ha una valenza simbolica profonda, essendo associata da secoli a purezza, virtù, pulizia e serenità. Un fiore estremamente elegante, che nella sua semplicità nasconde un messaggio segreto d’amore o comunque un legame profondo: nel linguaggio dei fiori, infatti, regalare una pianta o un rametto di lavanda porta con sé un significato preciso: “Il tuo ricordo è la mia unica felicità”, e per tale ragione viene donata come augurio ai propri cari.

Le persone più creative e intellettualmente attive si dichiarano frequentemente attratte dal colore rilassante della lavanda, che con i suoi toni azzurri-violacei mostra una sfumatura più chiara e fredda del lilla, apprezzata sia per la sua raffinatezza che per le proprietà rilassanti e meditative.

Piante dell'Isola d'Elba: la Via della Lavanda e i suoi tesori nascosti

La Via della Lavanda offre ai visitatori la bellezza di un tratto panoramico ricco di una grande varietà di habitat e biodiversità, e suggerisce un’esperienza perfetta per godere del fascino delle piante dell’isola d’Elba. La Lavandula stoechas infatti orna il camminamento dando il proprio nome al percorso e i viaggiatori che scelgono questo itinerario potranno incontrare nel tragitto anche numerose piante di rosmarino, erica e corbezzoli, che con i loro fiori colorano il paesaggio anche nei mesi invernali.

Scritto da

Share

Fonte: Shutterstock
Fonte: Shutterstock
Fonte: Shutterstock
Fonte: Shutterstock
ACQUA DELL’ELBA ti accompagna in un viaggio che si snoda fuori dai sentieri battuti e che si fa a grandi passi, lungo bianche spiagge silenziose, o per le strade di collina, ma anche restando fermi, seduti su uno scoglio, ammirando un tramonto.

Segui la brezza dell' isola