31 Mag 01:15

lat 42° 47′ 12”, LONG 10° 16′ 28”

Cerca
Close this search box.
31 Mag 01:15

lat 42° 47′ 12”, LONG 10° 16′ 28”

Cerca
Close this search box.

|

Arte & Cultura

Sirene, donne pesce e ammaliatrici: 5 letture per conoscerle

Dal mare color del vino del racconto omerico sono migrate per giungere fino a noi, saltando come delfini da un genere all’altro, risalendo le correnti della rappresentazione, dall’oralità alla scrittura, dalla poesia alla pittura, dal cinema alla televisione, dall’analogico al digitale. Sono le sirene, che nel corso del loro viaggio interminato e interminabile hanno cambiato più volte sembiante. E continuano ad affiorare alla superficie della contemporaneità dai gorghi del nostro immaginario proprio perché restano i simboli della fluidità dell’essere. Il canto delle sirene ci seduce come la voce dell’amante natura che sembra volerci parlare, per poi voltarci le spalle incompresa. E tornare a inabissarsi nel suo mistero.”

Elisabetta Moro, Sirene.

Con la loro duplice natura di donne e animali, creature seducenti o mostri spietati che abitano profondità irraggiungibili, figure evanescenti come la spuma delle onde, da secoli le sirene ammaliano l’umanità, incarnando un mistero persistente quanto il loro canto che rende l’uomo pazzo.

Per conoscere il mare e approfondire anche le sue leggende e le sue creature, abbiamo selezionato cinque libri che raccontano questi esseri mitologici. Tra saggistica, poesia e narrativa, questi testi ne esplorano le molteplici sfaccettature, portando alla luce significati nascosti, civiltà antiche e fascinazioni moderne, intrecciando storia e fantastico.

1. Atlante delle sirene, Agnese Grieco, Il Saggiatore, 2017

In questo atlante ricco di immagini e racconti, vincitore nel 2017 del Premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante nella sezione saggistica del mare, Agnese Grieco ci guida attraverso i secoli e i mari per esplorare e mettere una sorta di ordine nel mondo delle sirene.

Dalle creature che tentarono Ulisse mentre cercava di tornare a Itaca a quelle che stregarono Henry Hudson e i suoi marinai durante il viaggio nelle Mar Glaciale Artico, dalle sirene in musica di Debussy a quelle che fanno innamorare Tom Hanks in piena Manhattan in Splash, sono veramente numerosissime le notizie, le opere d’arte e le storie che Grieco riporta al lettore in queste pagine, trasportandolo nella geografia incantata delle sirene, rivelandone i segreti più nascosti e sconosciuti.

Dalle acque del Mediterraneo agli oceani più lontani, questo libro, vasto e affascinante, offre una visione completa e approfondita delle sirene e del loro ruolo nella mitologia e nella cultura.

2. Il canto delle Sirene, Maria Corti, Bompiani, 2018

Critica militante, filologa, teorica della letteratura e narratrice, Maria Corti è una delle figure centrali della cultura italiana del Novecento. Allieva del linguista Terracini e del filosofo Banfi ha insegnato per molto anni Storia della lingua italiana a Pavia.

In questo testo affascinante compie un’operazione splendidamente letteraria e decisamente ibrida, così come creature dalla natura ibrida sono le sirene.

Racconto di difficile classificazione, un po’ saggio e un po’ romanzo, presenta le sirene in momenti diverse della loro storia, alternando parti dialogiche a racconti e passando attraverso svariati punti di vista.

Le sirene da uccelli con artigli e testa femminile diventano donne sinuose con la coda di pesce. Prima irretiscono i marinai appoggiati agli scogli e poi si muovono sinuose tra le onde, lasciandosi avvolgere dalle alghe.

Attraversando tanta della letteratura e della storia a lei cara, Corti costruisce un testo stupefacente e complesso, che mescola senza soluzione di continuità stili e registri, che ondeggia tra il drammatico e l’ironico sempre incantando il lettore.

3. La sirena, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, 2014 Feltrinelli

Era una bestia ma nel medesimo istante era anche una Immortale, all’oscuro di tutte le colture, ignara di ogni saggezza, sdegnosa di qualsiasi costrizione morale, essa faceva parte, tuttavia, della sorgiva di ogni coltura, di ogni sapienza, di ogni etica e sapeva esprimere questa sua primigenia superiorità in termini di scabra bellezza. ”

Così Rosario la Ciura, vecchio luminare, grande esperto di lettere classiche racconta di Lighea la sirena incontrata in gioventù che gli ha cambiato la vita, al giovane Corbera voce narrante del racconto di Tomasi di Lampedusa.

Pubblicato la prima volta in una raccolta e composto negli ultimi mesi della vita dello scrittore, La Sirena, opera meno nota dell’autore siciliano, è un testo visionario e profondamente erotico, un viaggio allegorico, una trasfigurazione ricca di riferimenti mitici, la cronaca di una sorta di rito di iniziazione.

Nella vicenda reale e fantastico si mescolano grazie all’affascinante Lighea, simbolo di passione animalesca e divina, di totale attrazione e terrore. Il racconto poi colpisce per la lingua ricca ed evocativa in grado di trasportare i lettori sulla costa siciliana, al cospetto delle forme voluttuose e conturbanti della stupenda sirena.

4. Sirene. Il mistero del canto, a cura di Elisabbetta Moro, 2023, Marsilio

Professoressa di Antropologia culturale a Napoli e strenua studiosa del mito sirenico (suo è anche Sirene. La seduzione dall’antichità ad oggi per Il Mulino da cui è tratta la citazione iniziale) Elisabetta Moro in questo avvincente saggio si concentra su “il potere allucinatorio della voce e l’abissale mistero del canto” elementi che accomunano le narrazioni sulle sirene da lei selezionate.

Dai primi versi di Omero, alla “Sirenetta” di Handersen, da Ovidio che ne racconta la prima metamorfosi, a Friedrich de la Motte Fouqué e James Joyce fino a Matilde Serao che racconta di Partenopea, la sirena che fondò Napoli, in questa antologia Moro costruisce un percorso squisitamente letterario che svela e studia l’anima contraddittoria e duplice di queste creature leggendarie, il loro stare sulla soglia tra umano e animale, aria e acqua, luce e ombra, le caratteristiche che da sempre le rendono un insondabile e voluttuoso enigma.

5. Sirene. Ivonne Mussoni, 2021, Perrone Editore

Breve raccolta di una giovane poetessa riminese, Sirene è un viaggio catartico che il lettore intraprende fianco a fianco con la poetessa e con il suo alter-ego, la sirena. Le due, di verso in verso, diventano guide e specchi in cui riflettersi mentre ci si addentra in questo percorso alla ricerca dell’io poetico e dell’io autentico

I versi sono richiami antichi: invitano il lettore a immergersi senza timore nelle acque dell’esistenza umana, andare a fondo per poi risalire, tornando così alla vita. La lingua fluisce armoniosamente, evoca i suoni del mare e con delicatezza, racconta di dolore e abbandono, di rinascita e bellezza, trasformando il canto delle sirene in un invito suadente e irresistibile all’esplorazione del proprio mondo interiore.

Scritto da

Share

ACQUA DELL’ELBA ti accompagna in un viaggio che si snoda fuori dai sentieri battuti e che si fa a grandi passi, lungo bianche spiagge silenziose, o per le strade di collina, ma anche restando fermi, seduti su uno scoglio, ammirando un tramonto.

Segui la brezza dell' isola