30 Mag 20:24

lat 42° 47′ 12”, LONG 10° 16′ 28”

Cerca
Close this search box.
30 Mag 20:24

lat 42° 47′ 12”, LONG 10° 16′ 28”

Cerca
Close this search box.
Fiore Elicriso

|

Botanica profumata

L'elicriso: un viaggio sensoriale tra il profumo e la magia del mare

C’è un momento preciso che fa parte dei miei ricordi felici e che rinnovo ogni volta che viaggio verso il mare: quello in cui socchiudo gli occhi, mentre guardo il riverbero danzante del sole sull’acqua. Tutti quei puntini luminosi mi fanno venire in mente una pianta profumata che ho scoperto durante un mio vagabondaggio sull’isola d’Elba, al largo della costa toscana: l’elicriso.

Le radici divine dell’elicriso: il luminoso fiore degli dèi

L’etimologia stessa del nome della pianta, che deriva dal greco antico, è legata all’immagine della luce: “Helichrysum”, infatti, unisce in sé il Sole (helios) e l’oro (chrysos). E i fiori dell’elicriso, con il loro profumo selvaggio di libertà, gialli e tondi come il sole e le monete d’oro dei bottini dei pirati, possono fare l’incredibile magia di mantenere la loro forma e colore originale per molto tempo, anche dopo essere stati essiccati. Secondo la leggenda, l’elicriso nasce dalle lacrime di Afrodite, mentre la dea della bellezza piange la morte di Adone. Ed è sempre nella mitologia greca che, oltre all’immagine della bellezza, torna anche quella del sole: l’elicriso è associato al dio del sole Apollo, il quale portava con sé un ramo della pianta come simbolo di protezione e guarigione.

Proprietà, usi e tradizione artigianale dell’elicriso

Credo che il concetto di guarigione non smetterà mai di meravigliarmi: un ambiente può esporci a dei rischi, ma allo stesso offrirci rimedi – e indicazioni per riconoscerli. Le terre assolate delle isole in cui cresce l’elicriso abbondano infatti di piante che del sole presentano la forma, ma al contempo anche della proprietà di lenire ustioni, scottature, arrossamenti e aiutare nel trattamento delle cicatrici.

Già dal XVII secolo erano soprattutto le donne a raccogliere i fiori di elicriso per la produzione di oli essenziali, che ancora rappresentano una fonte di reddito importante per le comunità come quelle dell’isola d’Elba, dove l’attività è stata rilanciata e modernizzata a partire dagli anni ‘70. 

L’elicriso è anche un potente antiossidante: aiuta a prevenire i segni di invecchiamento della pelle, allevia il dolore muscolare e i problemi respiratori. Per questo motivo è largamente utilizzato in cosmetica per produrre creme e lozioni. Infine, l’Elicriso ha un grande valore anche nell’Aromaterapia, perché il suo profumo può alleviare lo stress e facilitare il benessere mentale.

Respirare il profumo dell’elicriso mi fa chiudere gli occhi, mentre davanti a me danzano puntini di luce sull’acqua del mare, si muovono i fili verdi d’erba che cadono nell’acqua e immagino un fil d’or, che collega tutte le isole in cui cresce questa pianta magica, dalla rigogliosa Isola d’Elba, alla sua vicina Capraia, all’indomabile Corsica, fino alla Sardegna, e le fa comparire e scomparire nel sole, nelle ombre fiammeggianti che si proiettano tra i miei occhi e la mia mente.

Scritto da

CREDITS FOTO

Shutterstock

Share

Fiore Elicriso
Fiore Elicriso
Fiore Elicriso
Fiore Elicriso
ACQUA DELL’ELBA ti accompagna in un viaggio che si snoda fuori dai sentieri battuti e che si fa a grandi passi, lungo bianche spiagge silenziose, o per le strade di collina, ma anche restando fermi, seduti su uno scoglio, ammirando un tramonto.

Segui la brezza dell' isola